Santa Maria Podone

Fondata nel IX secolo da Verulfo detto Podone o Pedone, subì, a partire dal 1440, diversi restauri voluti dalla famiglia Borromeo. Con sede sulla piazza loro appartenuta e posta tra le residenze milanesi di famiglia, la Chiesa ospita sul lato destro delle tre navate la cappella gentilizia di forma poligonale dei Borromeo. Sempre ad opera della nobile famiglia la decorazione del portale con “la Vergine e il Bambino tra due figure” e la costruzione del nuovo campanile spostato dalla facciata al resto della Chiesa, sulla destra dell’abside.

Di periodo più tardo, tra il 1626 e il 1628, i rifacimenti del coro, della volta e del tabernacolo. Di stessa epoca la costruzione di una seconda cappella, dedicata a Santa Giustina, sul lato sinistro della navata e gli interventi alla facciata composta di un solo ordine di lesene corinzie che sostengono il frontone con lo stemma borromaico.

Anche nell’Ottocento non mancarono interventi di natura architettonica: nuovi i due altari, quello maggiore e quello della cappella Borromeo, come l’apertura di una terza cappella dopo quella di Santa Giustina.

Fonte: http://www.turismo.milano.it/wps/portal/tur/it/arteecultura/architetturaemonumenti/abbaziechieseebasiliche/chiesa_santa_maria_podone